I testi qui pubblicati costituiscono una selezione dell’ampio materiale finora edito di Pagnanelli. Sono tratti dal volume Le poesie che unisce le varie raccolte precedentemente pubblicate dall’Autore, nella versione revisionata e corretta dallo stesso nel 1987, nonché la raccolta postuma Epigrammi dell’inconsistenza, risalente agli anni giovanili. In calce è riportato anche un breve riferimento alla raccolta originaria.
Che altro di strabiliante chiedevo per me Mia ombra mio doppio Per una probabile cecità Non è presuntuoso pensare Quasi un consuntivo Mare d'autunno ancora boschivo finché non nevica Presso una labbratura amniotica rifinita da una palpebra semiaperta A  conferma di quanto detto e sostenuto prima Punti di vista Vorresti farmi credere Recedendo dalla fila, allentando passo Questi gabbiani, così diligenti nel dimenticare e ritegnosi se gli domandi l'ora I giardini che sperimentano per primi In questa fase dell'anno tutto sanguina L'ultimo bagliore della mente Riprova Zaccheo, risali sul sicomoro Continuum Cadenza d’inganno Biglietto da viaggio Les Adieux Vorrei fare una lunga vacanza nella terra Così intimamente  consegnato alla rovina tanto da confondersi Nella Wunderkammer (pensieri per E.)
proprietà letteraria riservata © remo pagnanelli
Poesie Saggi e studi Pubblicazioni Contatti Album Fotografico Antologia della critica Biografia Bibliografia - IN EVIDENZA - Nuovo libro e  prossimi incontri (clicca per info) io, Remo